Home / Blog / Software gestionali: WMS magazzino sempre più richiesto

Secondo gli Osservatori Digital Innovation del POLIMI, le PMI italiane usano sempre di più i software gestionali. 

E lo fanno soprattutto per la gestione amministrativa e contabile (88% dei casi), per la gestione del personale (61%) e il controllo di gestione (58%). Seguono poi la gestione logistica e magazzino (54%), la gestione documentale e workflow (53%), la gestione approvvigionamento e produzione (50%) e infine il CRM (42%).

Ma scopriamo più attentamente cosa è emerso dalla relazione.

Progetto di Ricerca per AssoSoftware Software nelle PMI: un motore d’innovazione per l’Italia

La relazione, appena citata, di AssoSoftware sottolinea l’importanza del settore del software per la crescita economica e l’innovazione delle PMI italiane, evidenziando anche le sfide e le opportunità nel percorso di digitalizzazione.

Tra queste, ecco le highlights che sono venute a galla: 

Importanza del comparto digitale: il digitale è sempre più cruciale per il valore economico e la competitività internazionale di un paese. In Italia, il settore del software è strategico per lo sviluppo economico e occupazionale.

Gap digitale: nonostante, però, quanto detto sopra, l’Italia ha ancora un gap significativo nel livello di sviluppo digitale rispetto ad altri paesi europei, rappresentando così un’opportunità di crescita.

Maturità nell’utilizzo dei software gestionali: è stato sviluppato un indice di maturità che considera quattro dimensioni: 

  1. adozione dei software
  2. organizzazione IT e competenze digitali
  3. integrazione dei processi
  4. impatto sulle performance 

Nel 2023, l’indice di maturità complessivo per le PMI italiane è aumentato, indicando un progresso nel percorso di digitalizzazione.

Benefici delle PMI più mature: le PMI con un punteggio più alto nell’indice di maturità registrano performance economiche migliori, sia in termini di fatturato che di marginalità.

Diffusione dei software gestionali: la gestione documentale e workflow e la gestione amministrativa e contabile sono i moduli più diffusi nelle PMI italiane. Tuttavia, l’adozione di nuove iniziative di digitalizzazione potrebbe essere stata rallentata dal contesto economico incerto.

Revisione e integrazione dei processi aziendali: le PMI stanno sempre più rivisitando e integrando i propri processi aziendali in risposta all’implementazione di soluzioni gestionali. Tuttavia, c’è ancora spazio per migliorare il bilanciamento tra personalizzazione delle soluzioni e standardizzazione dei processi.

Cambiamento organizzativo e competenze digitali: è essenziale sviluppare una visione strategica sul digitale e investire nelle competenze digitali all’interno delle aziende. Le partnership con fornitori di software giocano un ruolo chiave nell’aiutare le PMI a colmare le lacune di competenza.

Incentivi governativi e visione strategica: gli incentivi statali e una visione strategica aziendale sono fattori abilitanti per la crescita digitale delle PMI, specialmente in un contesto di risorse economiche limitate.

La diffusione dei software gestionali nelle PMI

La diffusione dei software gestionali nelle PMI è stata oggetto di un’approfondita indagine che ha coinvolto un vasto campione di oltre 500 imprese operanti in settori diversi. 

I risultati rivelano una stabilità nei tassi di adozione nel comparto delle PMI nel 2023, ad eccezione della Gestione documentale e workflow che ha registrato un aumento del 5%, con un’adozione complessiva del 53%. Questo aumento è attribuibile alla crescente diffusione dello Smart Working, che ha spinto le organizzazioni a razionalizzare i flussi e i processi attraverso l’automazione e la digitalizzazione dei documenti aziendali.

La Gestione amministrativa e contabile rimane la soluzione software più diffusa, con un tasso di adozione dell’88%, in particolare a causa dell’obbligatorietà della fatturazione elettronica. Altri settori come la Gestione del personale, il Controllo di gestione e la Gestione logistica e magazzino mantengono tassi di adozione stabili.

Nonostante il contesto economico incerto, il mercato del software mostra segni di consolidamento, con un aumento delle PMI che decidono di aggiornare completamente le soluzioni adottate. Tuttavia, molte aziende preferiscono ancora personalizzare il software in base alle proprie esigenze funzionali, soprattutto nel settore dell’Approvvigionamento e produzione e della Gestione del personale.

L’integrazione applicativa tra i vari software sta migliorando, ma rimane ancora bassa, con il 43% delle PMI che non prevede uno scambio automatico di informazioni con gestionali e altri sistemi di terze parti.

In generale, il settore è caratterizzato da esigenze in continua evoluzione e molte aziende scelgono soluzioni diverse per rispondere al meglio ai propri bisogni. Tuttavia, le PMI più mature nell’utilizzo dei software gestionali risultano più competitive e registrano tassi di crescita del fatturato e dell’Ebitda significativamente più elevati rispetto alle altre.

Cos’è WMS per magazzino?

Nel contesto delle aziende agroalimentari, dove la gestione accurata delle materie prime e dei prodotti finiti è cruciale, l’implementazione di una soluzione WMS per il magazzino riveste un’importanza fondamentale. 

Queste aziende spesso gestiscono un elevato volume di merci, che devono essere tenute sotto controllo per garantire la qualità e la sicurezza alimentare. 

Un sistema WMS consente di monitorare in tempo reale tutte le fasi del processo: dal ricevimento dei materiali alla loro conservazione e alla preparazione per la distribuzione. Questo livello di tracciabilità è essenziale per garantire la conformità normativa e per rispondere prontamente a eventuali problematiche legate alla sicurezza alimentare.

I vantaggi di WMS per il magazzino

I vantaggi di adottare un software WMS per il magazzino in un’azienda agroalimentare sono molteplici e significativi. 

  • La riduzione dei tempi di controllo e movimentazione della merce consente di ottimizzare l’efficienza operativa e di ridurre i costi associati alla gestione del magazzino.

  • La tracciabilità accurata dei prodotti consente di rispondere prontamente a eventuali reclami o richieste dei clienti, migliorando la fiducia nel marchio e la soddisfazione del cliente.

  • La possibilità di automatizzare processi come l’inventario e la preparazione degli ordini porta a una maggiore precisione e coerenza nelle operazioni quotidiane, riducendo al minimo gli errori umani e migliorando la redditività complessiva dell’azienda.

Il gestionale per il magazzino di Velika: Maganet

Maganet di Velika si presenta come una soluzione completa e altamente specializzata per le esigenze delle aziende agroalimentari. 

Grazie alla sua capacità di gestire in modo efficiente tutte le fasi del processo logistico, dalla ricezione alla spedizione, Maganet offre un livello di controllo e tracciabilità senza precedenti. 

La sua mappatura intelligente del magazzino e la gestione dinamica degli inventari consentono alle aziende di ottimizzare lo spazio di stoccaggio e di massimizzare l’utilizzo delle risorse disponibili. 

Inoltre, la possibilità di personalizzare il sistema in base alle specifiche esigenze aziendali assicura una soluzione su misura per affrontare le sfide uniche del settore agroalimentare. Con una interfaccia user-friendly e funzionalità avanzate, Maganet si pone come un partner affidabile per le aziende che cercano di migliorare l’efficienza operativa e di mantenere elevati standard di qualità e sicurezza alimentare.